7 consigli per risparmiare acqua nel giardino

Un aspetto chiave del giardinaggio ecologico è l'irrigazione. Non sorprende che l'acqua sia una risorsa scarsa che dobbiamo tenere d'occhio, anche quando si tratta di giardinaggio convenzionale quando l'obiettivo non è quello di sperperare per ovvie ragioni economiche.

Comunque sia, realizzare un bellissimo giardino rigoglioso o, allo stesso modo, un frutteto che assomiglia a un vergel non richiede un'irrigazione generosa. Non necessariamente, almeno, molto meno può essere generalizzato a questo proposito, poiché ogni pianta ha il suo fabbisogno idrico in ogni momento dell'anno, tra le altre circostanze.

Consigli ecologici per risparmiare acqua

In tutti i giardini o frutteti, l'acqua può essere risparmiata con semplici gesti che risparmieranno denaro e aiuteranno a prendersi cura dell'ambiente.

Quindi esamineremo 7 punte verdi per ottenere un'irrigazione efficiente, facile da applicare su superfici piccole o grandi. Semplicemente, si tratta di cambiare il chip mentale e raggiungerlo per ottenere i migliori risultati.

Innaffia il necessario

Essere trattenuti durante l' irrigazione può essere un cattivo consiglio, perché ogni pianta richiede una certa cura, quindi irrigare il giusto e necessario, adattandosi alle diverse esigenze delle piante può fare una grande differenza.

Sarà facile farlo organizzando manualmente l'irrigazione, in modo da rispettare queste differenze, semplicemente tenendo un calendario al riguardo e pianificando la tua posizione cercando di combinare il luogo ideale con le esigenze di irrigazione. Dividendo il giardino per aree di irrigazione (zona più asciutta, intermedia e umida) possiamo automatizzare l'irrigazione in modo selettivo e quindi risparmiare acqua.

Riutilizzare l'acqua

Il riutilizzo dell'acqua ha uno dei suoi usi più interessanti nell'irrigazione. Soprattutto perché non ha bisogno di una salubrità uguale a quella dell'acqua potabile per essere utile.

Se l'obiettivo è innaffiare le piante d'appartamento o qualche vaso o fioriera, possiamo trovare molto utile l'acqua fredda che si perde mentre aspettiamo che esca quella calda o, ad esempio, l'acqua in cui abbiamo bollito le verdure, sciacquare il Baby, l'animale domestico o quello che usiamo per rilassare i piedi, prendiamo il caso.

Recupera l'acqua piovana

La raccolta dell'acqua piovana è un'altra ottima soluzione, in questo caso adattabile a diverse esigenze. La soluzione può variare dal molto utile di posizionare un secchio o estrarre le pentole all'esterno, senza ulteriori complicazioni, per utilizzare i tipici barili di pioggia.

Facciamoli noi stessi o li prepariamo per l'installazione, di solito accanto agli incanalamenti che trasportano direttamente l'acqua dal tetto all'interno.

Se abbiamo molte piante, ad esempio un buon giardino e / o frutteto, apprezziamo la possibilità di optare per serbatoi o cisterne di capacità maggiore, che possono anche essere flessibili, come i sacchetti. Le troveremo di dimensioni diverse, altamente raccomandate nei luoghi in cui le stagioni delle piogge sono importanti, poiché potremmo riempire grandi depositi da utilizzare durante tutto l'anno.

Ridurre la necessità di irrigazione

Ridurre al minimo la necessità di irrigazione può significare rinunciare a mettere l'erba per progettare un giardino strategico, posizionare le piante più resistenti (succulente, locali, ecc.) In aree meno protette e, d'altra parte, sfruttare le aree d'ombra per renderle compatibili Esigenze di luminosità della pianta con minori esigenze di irrigazione.

L'imbottitura del suolo è anche un altro sistema efficace per prevenire l'evaporazione dell'umidità. Possiamo servire materiali molto diversi, come foglie, corteccia o pacciame, posti alla base delle piante.

Scegli il momento migliore

O manualmente o programmaticamente, proviamo ad annaffiare di notte o all'inizio della giornata. Entrambi sono tempi ideali perché evitiamo la radiazione solare in piena oscillazione, che impedisce l'evaporazione dell'acqua.

Logicamente, questa norma non è necessaria per conformarsi se le piante si trovano in una zona ombreggiata. Questa è una raccomandazione che dobbiamo rispettare anche nel caso dell'irrigazione a goccia, perché anche quando si tratta dell'irrigazione più efficiente, massimizzeremo tale efficienza.

Sistemi di irrigazione

L'uso dell'irrigazione a goccia è il più efficiente, ma è anche vero che richiede controlli costanti e apportare le modifiche necessarie. In generale, si consiglia di utilizzare i tubi solo se è essenziale (e non utilizzarlo come metodo di pulizia del pavimento o delle pareti) e inoltre non lasciare la doccia.

In effetti, la doccia o il secchio tipico hanno il grande vantaggio di permetterci di mantenere piccoli gruppi di piante, come fioriere e vasi, in perfette condizioni.

È anche essenziale regolare gli irrigatori, poiché tendono a muoversi e l'acqua finisce per annaffiare dove non ha importanza. È importante guardare che l'acqua cade sulla zona di irrigazione, oltre a regolare la quantità in modo da non peccare per eccesso o per impostazione predefinita.

Scommetti su piante locali

Scoprire quali piante autoctone sono in pericolo di estinzione o semplicemente scommettere su quelle piante locali che ci piacciono di più è un importante gesto ecologico.

Da un lato, stiamo promuovendo la flora locale e con essa anche la fauna selvatica, poiché molti insetti e altri piccoli animali saranno attratti da loro. Faremo qualcosa di meraviglioso come la promozione della biodiversità nei nostri giardini, riducendo al contempo le esigenze di irrigazione, poiché sono adattate all'ambiente e le loro esigenze idriche non andranno oltre ciò che il cielo fornisce. Sempre, ovviamente, quel cambiamento climatico permette ...

Se vuoi leggere altri articoli simili a 7 suggerimenti per risparmiare acqua nel giardino, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di risparmio energetico.

Raccomandato

Centro veterinario di Cartagena
2019
Differenze tra canguro e wallaby
2019
Ioni negativi
2019