5 semplici gesti per ridurre gli sprechi alimentari

Ogni europeo spreca in media 180 chili di cibo all'anno. Una statistica allarmante, senza dubbio, contro la quale, per fortuna, possiamo agire con decisione . Tra le altre ragioni, perché le famiglie sono responsabili di gran parte di questi rifiuti.

Alcune cifre che spaventano, anche se, in effetti, potrebbero essere ridotte mettendo più della nostra parte. Senza grandi sforzi, ma prestando attenzione a diversi problemi fino a quando non vengono sistemati.

Non sorprende che ridurre gli sprechi alimentari significa essere consapevoli degli infiniti aspetti quotidiani, come non passare attraverso le razioni e mangiare tutto sul piatto, monitorare le date di scadenza o, ad esempio, soddisfare i requisiti minimi per La sua corretta conservazione.

In questo post esamineremo 5 semplici gesti che possiamo applicare quotidianamente per evitare di sprecare cibo, con l'ulteriore vantaggio che viene in mente aiutando a salvare il pianeta.

La freschezza del primato non è sempre una buona idea

I cibi freschi sono un'opzione eccellente, senza dubbio, soprattutto quando provengono anche dall'economia locale e, ancora meglio, provengono anche da prodotti biologici.

Uova, pesce, carne, frutta, verdura, verdura o, tra gli altri possibili esempi, latte, sono prodotti la cui freschezza è apprezzata a livello nutrizionale e anche di sapore. Ma come opzione a lungo termine possono essere una cattiva opzione.

Sia per la sua breve vita che per lo stile di vita attuale, in cui comprare ogni giorno non è di solito un'opzione normale. Pertanto, se acquistiamo ogni diversi giorni, una volta alla settimana o ogni quindici giorni, prendiamo il caso, siamo attenti alla shelf life del cibo.

Bene, al fine di scegliere la quantità da acquistare, il suo consumo ottimale e uno stoccaggio che ne garantisca la durabilità in modo da optare per opzioni più durevoli, sempre alla ricerca dei metodi di conservazione e trasformazione più naturali. Oppure, ciò che diventa lo stesso, quelli meno artificiali, preferendo l'ecologico.

Tra le altre possibilità, troveremo un'interessante alternativa ai prodotti freschi in verdure disidratate, cibi in scatola, confezioni sottovuoto, ecc. Sarebbe inoltre interessante sfruttare appieno il congelamento dei prodotti.

Tutto ordinato e ben visibile

Ordine non significa solo avere tutto ben posizionato. Oltre a dare un senso di pulizia, una buona gestione che tiene bene in vista il cibo è un aiuto per evitare di sprecare il cibo.

Essere ordinati significa mantenere puliti gli avanzi (non quelli che sono stati toccati con il cucchiaio e la forchetta o morsi anche leggermente, come è ovvio) in contenitori trasparenti per posizionarli in modo che non ci siano più file di cibo o contenitori che li coprono .

E lo stesso vale per il cibo in generale . L'obiettivo è quello di aprire il frigorifero, il ripostiglio o il cassetto, entrambi sono indicati, e di avere una rapida idea di ciò che è lì, utilizzando idealmente etichette che informano la data di scadenza e / o il contenuto, come interessati.

Meglio se sono porzioni giuste

Non tutti hanno lo stesso appetito, né le stesse esigenze nutrizionali, quindi l'uso di piatti della stessa dimensione, specialmente quando sono particolarmente grandi, finisce per essere sinonimo di lancio di cibo.

Ma non è solo appropriato regolare le dimensioni dei piatti perché viene gettato più o meno, ma per ridurre il consumo e, quindi, evitare indirettamente di buttare via il cibo.

All'ultima goccia

Allo stesso modo, finiamo i prodotti fino alla fine, senza lasciare una goccia o un cucchiaio, consideriamo, è anche una buona abitudine se scommettiamo sulla sostenibilità.

I trucchi per farlo senza il risultato di un'odissea si verificano, ad esempio, versando un filo d'acqua e mescolando per emulsionare i resti di ketchup o un'altra salsa, prendiamo il caso.

Puoi anche usare un barattolo di marmellata in cui rimane solo uno shaker improvvisato per un po 'di latte. In questo modo, saremo in grado di addolcirlo in modo originale, senza dover buttare via la marmellata rimasta.

È anche "permesso" imballare i contenitori quando è rimasta quasi nessuna quantità. In breve, si tratta di cercare la vita in modo che i contenitori che vanno nella spazzatura possano farlo senza detriti alimentari. Un grano che non fa un fienile ma, senza dubbio, aiuta il partner e, soprattutto, è un gesto che aiuta a essere più consapevoli di un problema davvero serio a livello ambientale.

Frutta e verdura, revisione giornaliera

Frutta e verdura possono essere conservate a lungo in buoni frigoriferi, ma è anche vero che la maggior parte di loro resistono bene a temperatura ambiente se possiamo conservarli in un luogo asciutto, fresco e ben ventilato.

Comunque sia, tieni presente che sono alimenti di vita effimeri, quindi devi eseguire un'ispezione quotidiana del tuo stato per evitare di gettare cibo. Anche se non dobbiamo solo controllarli spesso, ma informarci sulle condizioni ideali di conservazione per ogni tipo di verdura.

Portando il tuo controllo al massimo, saremo in grado di massimizzarne l'uso e in questo modo diffonderemo di più ogni grammo acquistato. Vale a dire, trarremo vantaggio dall'ultimo euro pagato per le verdure, rendendo più facile per noi acquistare il tipo biologico, di solito molto più costoso.

Oppure, arricciando il ricciolo, se abbiamo verdure piantate nel nostro mini giardino per il suo raccolto a gradini, sarà ancora più facile da consumare mentre le raccogliamo.

Se vuoi leggere altri articoli simili a 5 semplici gesti per ridurre gli sprechi alimentari, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sostenibilità e sviluppo sostenibile.

Raccomandato

Ansia da separazione nei gatti - Sintomi e trattamento
2019
Scavengers - Tipi ed esempi
2019
Qual è la Via Lattea: definizione per bambini
2019