34 animali in via di estinzione in Argentina

L'Argentina è un paese con un'enorme biodiversità, uno dei paesi con la più grande varietà di fauna, paesaggi e climi al mondo. Tuttavia, purtroppo l'Argentina è anche uno dei paesi che è gravemente minacciato dall'estinzione delle specie.

Vogliamo presentare 34 animali in via di estinzione in Argentina . Conosci qui i loro nomi, le caratteristiche e l'aspetto, ma ricorda che questo è solo un suggerimento della triste realtà che il paese sta vivendo, con più di 500 specie in uno stato di vulnerabilità o minaccia oggi.

Balena franca australe (Eubalaena australis)

Essendo una balena, non è difficile indovinare che questa specie sia il più grande mammifero dell'Argentina, dove si possono vedere, si spera, sulla costa di Puerto Madryn o durante le imbarcazioni che rispettano il loro habitat e le loro abitudini.

Si distinguono facilmente, oltre alle loro enormi dimensioni, circa 15 metri, dallo sbuffo a forma di V alto fino a 3 metri. Inoltre, questa balena barbuta ha calli che fungono da impronte digitali, identificando e differenziando ogni esemplare della specie. Un'altra caratteristica speciale è che di solito salta fino a 3 metri di altezza.

La situazione della balena franca meridionale, dichiarata "Monumento Naturale" in Argentina, non attraversa i suoi momenti migliori. La caccia indiscriminata, principalmente per ottenere petrolio, è chiaramente il suo peggior nemico, per il quale la specie è stata minacciata dal diciannovesimo secolo, quando una riduzione degli esemplari è stata registrata fino al 90%. Al momento, ci sono solo circa 3000 balene meridionali in tutto il pianeta.

Scopri di più su questi grandi mammiferi con questo altro articolo su Dove vive la balena e cosa mangia.

Waters guazú o lupo dalla criniera (Chrysocyon brachyurus)

Questa è la volpe più grande del Sud America e, senza dubbio, una delle più belle ed eleganti del mondo. In Argentina, il lupo dalla criniera vive specificamente nelle aree del nordest e nelle province di Chaco, Formosa, Corrientes e Santa Fe. Inoltre, l'aguará guazú è stato dichiarato "Monumento Naturale Provinciale" in una di queste province, a Corrientes.

La sua criniera rossastra, lunga e folta, insieme alle lunghe zampe e orecchie e al muso affilato rende la criniera lupo un canide con un fisico molto particolare. Può pesare fino a 35 kg di peso e 125 cm di lunghezza, senza contare la coda lunga, circa 45 cm in più. Il comportamento mette in evidenza il suo carattere solitario e sospettoso. Inoltre, questo grosso cane è un ottimo cacciatore. Di solito insegue la sua preda, come conigli e libera, nelle ore crepuscolari, e di solito lo fa inaspettatamente.

Il danno causato dall'uomo al suo ecosistema e, di conseguenza, alla sua catena alimentare, ha collocato il lupo dalla criniera in questo temibile elenco, posizionandolo come uno degli animali in Argentina con la maggiore vulnerabilità . Pertanto, sebbene esistano diversi progetti che assicurano il loro recupero per anni, le specie continuano a richiedere molta cura e protezione per il loro pieno recupero.

Yaguareté o giaguaro (Panthera onca)

Dopo la tigre e il leone, lo yaguareté o il giaguaro è il terzo felino più grande del pianeta e il primo in America. Il suo aspetto ricorda quello del leopardo, sebbene lo yaguareté sia ​​più grande e più robusto e il suo comportamento e habitat, di solito giungle umide e dense, sebbene anche una grande varietà di aree boschive, sono più tipiche delle tigri.

Appartenente alla famiglia delle pantere, il giaguaro vive nelle province di Formosa, Misiones, Jujuy e Chaco. Con un carattere solitario e un grande cacciatore, questo enorme mammifero ha una mascella potente, con uno dei morsi più potenti tra tutti i felidi. Quindi non sorprende che possa rompere anche i gusci delle tartarughe.

La sua esistenza è vitale per la sopravvivenza degli ecosistemi locali, poiché la sua posizione nella catena come superpredatore consente di regolare le popolazioni di altre specie, le loro prede. Tuttavia, la IUCN indica che la specie è "quasi minacciata" e il numero di esemplari è in calo. La causa principale di questo problema è la perdita e la frammentazione dell'habitat e del bracconaggio, e sebbene ci siano diversi programmi per il recupero, gli sforzi di conservazione stanno diventando sempre più necessari.

Scopri di più sul perché il giaguaro è in pericolo di estinzione.

Huemul (Hippocamelus bisulcus)

In questo caso, l' huemul, chiamato anche güemul o cervo andino meridionale, è un robusto cervo di colori marroni, orecchie grandi e zampe corte. Caratteristico della catena montuosa della Patagonia, l'huemul ha una dieta erbivora e il suo peso è calcolato tra 40 e 100 kg. Si distingue anche per mostrare grandi corna nel caso dei maschi e per presentare un carattere solitario.

Sfortunatamente, questo bellissimo cervo è anche minacciato principalmente da bracconaggio, altri attacchi di diverse specie, alcune malattie e incendi boschivi. Pertanto, nonostante le misure adottate, si stima che non vi siano più di 700 individui sparsi nelle aree della Patagonia.

Pinguino di Magellano (Spheniscus magellanicus)

I pinguini, uno degli animali più amichevoli che ci ricordano così tanto l'Antartide, giusto? Bene, in Argentina, in particolare nella regione meridionale dell'America, ci sono anche pinguini, ma sfortunatamente non quanti ne dovrebbero.

Il pinguino di Magellano di solito misura circa 45 cm di altezza e pesa circa 3 kg, quindi è di taglia media. Una striscia bianca in testa lo caratterizza, oltre a presentare i colori neri sulla testa e sulla schiena e bianchi sulla pancia.

Si nutre di una grande varietà di pesci pelagici, oltre a calamari, krill e altri tipi di crostacei. Inoltre, come curiosità, il pinguino di Magellano, o anche chiamato il pinguino della Patagonia, è una specie monogama, cioè mantiene il suo partner per tutta la vita.

La sua popolazione è in declino a causa della caccia, fuoriuscite di petrolio che minacciano le loro fonti alimentari, perdita di habitat e disturbi umani, come il turismo, che alterano le colonie della zona e disturbano la deposizione dei nidi.

Guanaco (Lama guanicoe)

Il guanaco è un camelide che assomiglia molto alla fiamma, con la differenza che il guanaco è un animale selvatico. Di ossa fini, del peso di circa 90 kg e di un'altezza di circa 1, 60 metri, questo mammifero del Sud America è uno degli animali che hanno la taglia più grande della Patagonia .

Di aspetto scuro nella zona della testa e biancastro nella parte ventrale e nelle gambe, questo animale può vivere circa 23 anni. Il guanaco è diurno e si nutre di muschio, erbe e tuberi. È anche noto per sputare saliva o erbe.

Per quanto riguarda il suo comportamento, questa specie vive in piccoli gruppi dove c'è un maschio e diverse femmine e giovani. In caso di pericolo, il maschio del gruppo avverte il resto con un fischio e tutti iniziano a correre, raggiungendo i 64 km / h per sfuggire ai loro predatori più comuni, come il puma e la volpe rossa, che sono anche nello stato di minaccia .

Fortunatamente, il numero di esemplari di questa specie sta crescendo gradualmente. Non tutto è una brutta notizia!

Tapiro (Tapirus)

Il tapiro è un mammifero che vive principalmente nelle foreste e nelle foreste umide, così come nelle colline delle province di Salta, Formosa, Chaco, Misiones e Corrientes. Si distingue per sfoggiare un muso allungato a forma di proboscide con cui prende acqua e coglie foglie, radici ed erbe, la base della sua dieta.

Questi animali, legati ai rinoceronti, hanno dimensioni comprese tra 1, 3 e 2, 5 metri e hanno un pelo corto e scuro, ad eccezione della prole, che ricorda i saponi con i capelli castani e le macchie criptiche.

Le principali minacce che mettono in pericolo le specie si concentrano sulla deforestazione e sulla perdita dell'habitat, sulla popolazione frammentata e sulla caccia illegale . Pertanto, sebbene abbia già diversi programmi di conservazione internazionali che ne garantiscano il recupero, le sue minacce non cessano.

Scopri di più su questo animale in questo altro post su Perché il tapiro è in pericolo di estinzione.

Formichiere gigante (Myrmecophaga tridactyla)

Questo enorme mangiatore di formiche che può raggiungere i 2 metri e raggiungere quasi i 40 kg è ancora visibile a Formosa, la giungla missionaria, a est di Salta, a nord di Corrientes, a nord-est di Santiago del Estero, a El impenetrabile e in altre aree del Chaco .

Il formichiere gigante, noto anche come " yurumi " non ha una buona vista, quindi viene portato via dal suo eccellente senso dell'olfatto per trovare i tumuli di formicaio e termite. Questo è quando li scava per trovare il suo cibo, basato su insetti come le formiche.

Nonostante la mancanza di denti, il suo muso lungo insieme alla sua lingua lunga 60 cm, consente al formichiere gigante di raggiungere il fondo dei suoi scavi per ottenere cibo. Se ciò non bastasse, anche la tua lingua ha una sostanza aderente che aiuta a catturare gli insetti.

Una delle cause per cui questa specie è in pericolo è focalizzata sulle poche possibilità che ha di riproduzione . Inoltre, a questo si aggiungono altre minacce che alterano e riducono la possibilità di aumentare il numero di esemplari, come la distruzione del loro habitat e la caccia della specie come animale domestico, trofeo o persino cibo per l'uomo. Pertanto, la situazione sembra non migliorare, poiché il numero di copie sta diminuendo oggi.

Carro Tatoo o armadillo gigante (Priodontes maximus)

L' armadillo gigante o tatú carreta può ancora essere visto in Argentina principalmente nelle foreste tropicali delle province di Formosa e Chaco. È l' armadillo più grande, con una lunghezza di circa 1, 5 metri e un peso di circa 60 kg, e il mammifero con più denti sul pianeta, con circa 100 denti.

È facilmente riconosciuto per il suo guscio scuro con strati ordinati in file, arti e orecchie corte rispetto al resto del corpo. Per quanto riguarda le loro abitudini, è un animale notturno la cui dieta si concentra su formiche, termiti, ragni, vermi, vermi, larve, ecc. Molte volte raggiunge la sua preda con le sue unghie enormi e potenti che possono raggiungere i 20 cm di lunghezza.

Ancora una volta, questo animale così caratteristico dell'Argentina ha visto minacciata la sua sopravvivenza a causa della caccia indiscriminata e della perdita dell'habitat . Sfortunatamente, le stime suggeriscono che negli ultimi due decenni il 30% della popolazione di armadilli giganti è andata perduta e questo sembra continuare ad aumentare, quindi le misure stanno diventando sempre più necessarie.

Lontra gigante o lupo di fiume (Pteronura brasiliensis)

La lontra gigante o il lupo di fiume è un mammifero semi-acquatico e il più grande membro della famiglia delle mustelidi. Inoltre, sono anche i più rumorosi, essendo in grado di emettere fino a 9 diverse vocalizzazioni. Sebbene il suo habitat naturale sia incentrato sul Rio delle Amazzoni e sul Grande Pantanal, la sua gamma di distribuzione è stata notevolmente ridotta negli ultimi anni, diventando discontinua.

Misurano circa 1, 5 e 1, 8 metri e pesano circa 25 chili. Inoltre, i suoi capelli sono marrone scuro con una caratteristica e personale macchia bianca che va dal torace alla mascella. I personaggi sono animali socievoli che sono normalmente associati a gruppi di massimo 10 individui e hanno una dieta carnivora, principalmente a base di pesce.

La specie è in pericolo secondo l'elenco rosso IUCN e il numero di esemplari continua a diminuire. Minacce che impediscono alla sua popolazione di riprendersi concentrandosi sul degrado dell'habitat, sulla caccia delle pelli, sull'inquinamento dei fiumi in cui vivono e sulla pesca eccessiva, che limita e ostacola la loro dieta.

Più animali in pericolo di estinzione in Argentina

Finora abbiamo menzionato alcune delle specie più riconosciute nel paese. Tuttavia, l'elenco degli animali in una situazione di preoccupazione, vulnerabilità, minaccia o pericolo critico è quasi infinito. Qui presentiamo più nomi di animali in pericolo di estinzione o vulnerabilità in Argentina :

  • Cervo palustre ( Blastocerus dichotomus )
  • Ara verde ( Ara militaris )
  • Margay, gatto tigre, caucel, tigrillo o maracayá ( Leopardus wiedii )
  • Mara ( Dolichotis patagonum )
  • Fenicottero andino ( Phoenicoparrus andinus )
  • Puma o leone di montagna ( Puma concolor )
  • White Lagoon Frog ( Atelognathus patagonicus )
  • Chinchilla colilarga ( Chinchilla lanigera )
  • Scimmia Cai o Cappuccina ( Cebus apella )
  • Volpe grigia ( Lycalopex griseus )
  • Condor andino ( Vultur gryphus )
  • Huillin o lontra d'acqua ( Lontra provox )
  • Chaco peccary ( Catagonus wagneri )
  • Catena montuosa dei Suri ( Rhea pennata )
  • Telmatobius atacamensis frog
  • Carayá-Pita ( Alouatta caraya )
  • Pichiciego ( Chlamyphorus truncatus )
  • Cayman latirostris o yacaré overo ( Caiman latirostris )
  • Cervo delle pampas ( Ozotoceros bezoarticus )
  • Cauque rosso ( Chloephaga rubidiceps )
  • Cane venadero o aceto di volpe ( Speothos venaticus )
  • Charao ( Amazona pretrei )
  • Vitreorana uranoscopa ( Hyalinobatrachium uranoscopum )
  • Somuncurá frog ( Somoncuria somuncurensis )

Come aiutare gli animali in via di estinzione in Argentina

Tra le cause per le quali gli animali si estinguono in tutto il mondo, troviamo che una delle più importanti è l'attività umana . Tuttavia, è proprio perché le cause più gravi provengono dalla mano dell'uomo, che possiamo fare molte cose per ridurne l'impatto e il danno che causiamo all'ambiente, compresi gli animali a rischio di scomparsa.

Fortunatamente, ci sono molte misure e azioni che possono essere realizzate per aiutare gli animali in via di estinzione in Argentina :

  • Opta per alternative ecologiche, come l'uso di sacchetti di stoffa per lo shopping, i trasporti pubblici e il riciclaggio dei rifiuti. In breve, unisciti al movimento Rifiuti zero o Rifiuti zero.
  • Rispettare le riserve naturali e le aree protette dell'Argentina.
  • Non partecipare all'introduzione di specie esotiche invasive.
  • Non consumare prodotti originari del traffico illegale di animali in via di estinzione, siano essi stessi animali domestici o prodotti derivati, come trofei o oggetti decorativi. Qui puoi scoprire di più su come prevenire il traffico illegale di animali.
  • Segnala qualsiasi situazione che conosci della caccia illegale o del traffico di specie.
  • Evita di unirti e riferire se conosci casi di mascotismo di specie esotiche, specialmente se non hanno documenti CITES regolatori.
  • Collabora come volontario con associazioni che difendono le specie in pericolo e minacciate in Argentina.
  • Condividi queste informazioni con i tuoi conoscenti, specialmente con i più piccoli, per renderli consapevoli dell'importanza di conservare le specie argentine e dei modi semplici per contribuire con qualcosa alle soluzioni.

Queste misure aiuteranno anche a conservare gli animali in via di estinzione in tutto il mondo .

Se desideri leggere altri articoli simili a 34 animali in pericolo di estinzione in Argentina, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Animali in pericolo di estinzione.

Raccomandato

Perché i cani sentono l'odore della coda?
2019
Quali sono le principali fonti di energia alternativa in Messico
2019
API da miele
2019