24 animali in pericolo di estinzione in Messico

Il Messico è un paese situato nella zona centrale dell'America Latina, noto soprattutto per il suo passato storico, il suo cibo delizioso e la sua celebrazione del Giorno dei Morti, che hanno dato al mondo immagini pittoresche della sua cultura. Le caratteristiche del territorio variano, aree prevalentemente rocciose, terreno arido e persino aree vulcaniche, in cui abitano una grande varietà di animali, molti dei quali tipici delle terre messicane.

Questa ricchezza di fauna, tuttavia, viene ridotta da varie minacce che mettono a rischio la sopravvivenza di molte specie. Continua a leggere questo articolo in modo da conoscere i 24 animali in via di estinzione in Messico .

1. axolotl messicano

Di nome scientifico Ambystoma mexicanum, è una creatura il cui aspetto curioso gli è valso il nome di un mostro acquatico ( axolotl ) tra la tribù Nahuatl. È possibile trovarlo nei canali della città di Xochimilco, ma ci sono sempre meno esemplari che esistono in libertà, quindi la maggior parte vive in acquari in tutto il mondo.

La cosa più sorprendente di axolotl non è solo il suo aspetto e la varietà di colori che possono tingere il tuo corpo, ma il fatto che è in grado di rigenerare i propri tessuti cellulari . La contaminazione delle acque e l'uso del corpo dell'animale per scopi medicinali sembrano avere i giorni contati su questo piccolo anfibio.

Qui vi diamo maggiori informazioni su Perché l'axolotl è in pericolo di estinzione?

2. Marina Vaquita

Il porto turistico di Cochito o Vaquita, Phocoena sinus, è un cetaceo che abita solo nelle acque messicane . Si stima che ci siano meno di cento esemplari di questa specie, la cui principale minaccia è la negligenza del settore della pesca, poiché di solito muore intrappolata nelle reti da pesca.

Riceve il suo nome perché sia ​​gli occhi che la bocca sono circondati da macchie nere. È una specie tranquilla che comunica con i suoi parenti attraverso le onde sonore.

In questo altro articolo di milanospettacoli.com vi mostriamo ulteriori informazioni su Perché la mucca di mare è in pericolo di estinzione?

Ritratto di Elimparcial.com

3. Lupo grigio messicano

Il Canis lupus baileyi è una specie di cui si stima che sopravvivano meno di trecento esemplari . La sua taglia, più piccola di quella di qualsiasi altro lupo, può essere paragonata a quella di un cane medio. Ha vissuto in Messico e in alcune zone del Nord America, ma attualmente esiste solo in cattività. La sua più grande minaccia era l'essere umano, poiché i contadini delle aree di cui era nativo erano incaricati di sterminarlo praticamente.

In precedenza il lupo grigio messicano non era considerato un pericolo, e ci sono anche prove che fosse una ragione di adorazione a Teotihuacan ed era imparentato con la dea Chantico, per essere un simbolo di coraggio.

4. Ara rossa

L' Ara macao è una specie di ara dai colori vivaci, prevalentemente rossa nel corpo e blu, verde e gialla nelle ali. La vendita illegale di uccelli è quella che ha ridotto questa specie, causando che rimangono solo trentamila copie in tutto il mondo e che in Messico possono essere viste solo in Chiapas .

Questo macaw è stato associato alla divinità Maya Vucub-Caquix, ma anche questo non è riuscito a fermare coloro che cercano di trarre profitto dalla bellezza di questo animale esotico.

Potrebbe interessarti anche questo altro articolo di milanospettacoli.com su L'ara blu è in pericolo di estinzione?

5. Cane di prateria messicano

Il Cynomys mexicanus è un piccolo roditore dall'aspetto divertente e adorabile, che è tuttavia in pericolo di estinzione a causa dei forti attacchi che ha ricevuto dagli agricoltori, che ritengono che si concluda con le colture che si nutrono di loro, ignorando il ruolo importante Ha nel suo ecosistema.

È originario delle aree Coahuila e Saltillo, ma al momento non ci sono record sul numero di copie rimaste.

Ritratto di Greglasley.com

6. Lamantino dei Caraibi o delle Indie occidentali

Si pensa che il Trichechus manatus sopravviva a meno di duemila esemplari, poiché viene cacciato per consumare la sua carne dal tempo della colonizzazione dell'America, dopo che gli spagnoli scoprirono che non era una sirena, come credevano all'inizio.

Sono anche minacciati dalla distruzione del loro habitat e dalla negligenza dei pescatori, poiché spesso si scontrano con i motori di barche e piccole imbarcazioni. Non solo esiste nelle acque intorno al Messico, ma la sua presenza si estende al Brasile, dove è possibile trovarlo nel Rio delle Amazzoni.

7. Jaguar

Si ritiene che la Panthera onca esista tra diecimila e quindicimila copie. Può sembrare che il loro rischio sia inferiore a quello delle altre specie citate, ma è un felino, il più grande del Nuovo Continente, che è stato adorato dalle culture pre-ispaniche e considerato un simbolo di potere e protezione .

Ci sono prove che questo felino solitario abita la Terra per circa 2 milioni di anni, quindi la sua estinzione sarebbe una grande tragedia non solo storica, ma anche per gli ecosistemi. È così minacciato dalla distruzione del suo habitat, che elimina le dighe di cui si nutre, così come la persecuzione dell'uomo, che lo uccide quando è considerato un pericolo per le popolazioni.

Vuoi saperne di più sul perché il giaguaro è in pericolo di estinzione? Te lo spieghiamo in questo altro articolo di milanospettacoli.com.

8. Tapir de Braid o centroamericano

Il Tapirus bairdii è solo una delle numerose specie di tapiri esistenti, quindi, tra gli altri, è legato alla danta. Si pensa che ce ne siano meno di duemila in vita, anche se è un animale tranquillo e svolge un ruolo vitale per le aree del Messico e di altri paesi dell'America Latina in cui vive.

Il suo aspetto curioso, così diverso da quello di altri mammiferi, suggerisce che si tratta di una specie preistorica che è sopravvissuta e si è evoluta nel tempo. Minacciato dalla deforestazione e dalla caccia indiscriminata .

9. Pappagallo testa gialla

L' oratrix di Amazona è una specie di pappagallo con colori vivaci che mescola verde, giallo e rosso nel suo piumaggio. La sua abilità principale è anche il motivo per cui è in pericolo di estinzione: questo pappagallo è in grado di imitare suoni diversi, inclusa la voce dell'uomo, quindi è vittima della caccia e del marketing.

10. Tartaruga caretta

La caccia illegale di questa specie e la commercializzazione con le sue uova è ciò che ha portato Caretta Caretta in uno stato vulnerabile. Come se ciò non bastasse, anche i predatori naturali minacciano l'esistenza di questa specie, perché quando si rompono i gusci devono correre verso il mare e molti sono divorati prima di questo. Non è tipico del Messico, ma innumerevoli esemplari arrivano ogni anno sulle sue rive per la deposizione delle uova, provenienti dalle acque giapponesi.

In precedenza, questa tartaruga faceva parte dell'immaginario di diverse culture indigene, ma oggi ci sono solo circa cinquantamila copie in grado di riprodursi.

11. Teporingo

Chiamato anche coniglietto dei vulcani, il Romerolagus diazi è un piccolo mammifero che vive principalmente in zone di grande altezza o in boschi con abbondante vegetazione. Non ci sono dati sulla quantità conservata e il pericolo che corre è imminente, dal momento che non è ancora in alcun programma di allevamento in cattività.

Le principali cause che lo mettono a rischio sono il deterioramento del suo habitat, la riduzione degli spazi adatti alla sua sopravvivenza e la deforestazione .

Foto di Jaimerojo.photoshelter.com

12. Ocelot

Poco meno di due milioni di esemplari di Leopardus pardalis sopravvivono, un felino che occupava anche un posto nell'immaginario delle civiltà pre-ispaniche, tra cui i Maya, i Mexica e gli Olmechi. Sebbene la popolazione sia maggiore di quella di altre specie in via di estinzione, ci sono sempre meno ocelot nel mondo, a causa del traffico della loro pelle, oltre alla distruzione degli ecosistemi in cui vivono.

13. Maschera transvolcanica

La maschera transvolcanica, il cui nome scientifico è Geothlypis speciosa, è un altro animale in via di estinzione in Messico. In effetti, per più di 10 anni , nessun esemplare di questo bellissimo uccello è stato visto nella laguna di Yuriria, Guanajuato. Tuttavia, recentemente, l'Istituto statale di ecologia dello stato di Guanajuato (IEE) ha confermato la presenza della maschera transvolcanica grazie ai monitor della flora e della fauna della zona.

La maschera transvolcanica vive solo nelle aree paludose dello Stato del Messico, Michoacán, Guanajuato e il fiume Lerma, quindi, nonostante il suo avvistamento recente, è ancora considerato un animale in via di estinzione in Messico.

14. Orso nero americano

L'orso nero ( Ursus americanus ), chiamato anche orso nero americano, è un altro dei più recenti animali messicani in via di estinzione. La caccia illegale e la distruzione del loro habitat sono le principali cause di questa specie in pericolo.

Al giorno d'oggi, il suo livello di pericolo di estinzione è considerato di crescente ma minore preoccupazione, quindi la sua situazione non è allarmante al momento. Oltre al Messico, l'orso nero si trova in Canada, in Alaska, essendo l'orso più comune in Nord America. Si stima che ci siano attualmente tra le 500.000 e le 750.000 copie .

15. Procione di Cozumel o procione pigmeo

Conosciuto scientificamente come Procyon pygmaeus, il procione pigmeo o il procione Cozumel è un'altra specie in via di estinzione in Messico. È considerato in pericolo di estinzione a livello internazionale, non solo in Messico, a causa della sua piccola area di distribuzione, che lo ha portato in pochissimo tempo a soffrire di nanismo insulare, cioè un processo evolutivo sofferto dalle specie che vivono in ambienti chiuso per sopravvivere e adattarsi alla scarsità di risorse.

Il procione Cozumel è endemico dell'isola di Cozumel, che ha solo 478 chilometri quadrati. Come fatto curioso, va notato che su quell'isola ci sono altri animali carnivori con nanismo insulare, come il coati nano o la volpe grigia nana.

In questo altro articolo spieghiamo tutto sull'habitat del procione.

16. Shrew di Los Tuxtlas

Il toporagno di Los Tuxlas, chiamato anche toporagno messicano o toporagno di Nelson e scientificamente noto come Cryptotis nelsoni, ha un caso simile a quello della maschera transvolcanica. In questo caso, si tratta di un animale che si riteneva estinto dal 1894, momento in cui fu scoperto e cessò di essere visto poco dopo.

Tuttavia, più di un secolo dopo, due scienziati messicani hanno individuato 3 esemplari del toporagno di Los Tuxtlas. È considerato in grave pericolo di estinzione a causa della sua ipovisione. Nel 1793 scoppiò un vulcano nell'area messicana di San Martín de Tuxtla a Veracruz. Si ritiene che la distruzione della vegetazione attorno al cratere abbia portato il toporagno di Los Tuxtlas al suo praticamente sterminio.

Immagine: Wikizeroo

17. Picchio imperiale o carpentiere imperiale

Campephilus imperialis, comunemente noto come falegname imperiale o picamaderos imperiale, è considerato dalla IUCN in pericolo di estinzione, sebbene si ritiene che possa già essere estinto . Non esistono dati attendibili sul suo aspetto dal 1956, quindi, anche a causa della distruzione del suo habitat e della caccia illegale, si ritiene che questa specie possa essere estinta.

Tuttavia, dal 1965, cioè 11 anni dopo l'ultima registrazione confermata, sono stati registrati 8 avvistamenti di questo animale messicano, l'ultimo nel 1995 . Tuttavia, fu effettuata una spedizione nel nord e nel centro di Durango, dove avvennero gli avvistamenti, ma non fu trovato alcun segno. Al momento, non possono considerare ufficialmente estinto il falegname imperiale, poiché è possibile che sia migrato in altre aree per sopravvivere.

Immagine: Mgronline

18. Boschetto di conigli dell'isola di San José

Il coniglio di macchia dell'isola di San José, il cui nome scientifico è Sylvilagus mansuetus, è un altro degli animali messicani in via di estinzione, considerato in pericolo critico . È una specie endemica della piccola isola di San José, a soli 170 chilometri quadrati.

Si ritiene che ci siano solo circa 25-35 copie per chilometro quadrato, il che rende difficile la riproduzione. Un'altra causa che il coniglio boschivo sull'isola di San José è in pericolo di estinzione è dovuta ai predatori, alla distruzione dell'habitat e alla caccia.

Immagine: Drzoo

19. Big Snooping Frog

Un'altra delle specie in via di estinzione in Messico è la rana dagli occhi grandi, nota anche come Eleutherodactylus grandis . È una specie di anfibio endemico del Distretto Federale del Messico che vive solo nel Pedregal, intorno al vulcano Xitle, ed è in grave pericolo .

Questa rana è in pericolo di estinzione a causa della distruzione del suo habitat e dei cambiamenti climatici, poiché ha bisogno di vivere in aree molto umide. In effetti, è stato dimostrato che all'aumentare della temperatura ambiente, la grande rana ficcanaso smette di eseguire la sua singolare canzone di accoppiamento e allarme.

Immagine: Webstagram

20. Tequila Picote

Il picote tequila, noto anche come Zoogoneticus tequila, è una delle specie in via di estinzione in Messico. Il suo stato di conservazione è un po 'più critico rispetto ad altri animali, poiché si stima che rimangano solo circa 80 copie del picote tequila. Questa specie di pesce d'acqua dolce era ritenuta estinta in natura nel 1998 . Tuttavia, alcuni anni dopo ci furono avvistamenti del pesce picote tequila.

Dal 2016 questa specie fa parte del programma di reintroduzione di specie a livello locale, poiché abita solo a Jalisco, in Messico.

21. Tuza lanoso

Il tuza lanoso, conosciuto scientificamente con il nome di Heterogeomys lanius, è un altro degli animali in via di estinzione del Messico. Questi piccoli roditori vivono solo nelle montagne di Veracruz, in Messico, ad un'altitudine compresa tra i 2.400 e i 3.000 metri e sono in grave pericolo di conservazione dal 2008 .

Le cause che la lanosa Tuza è in pericolo di estinzione è la distruzione del suo habitat per l'agricoltura, la perdita (a causa di ciò) degli individui che riescono a raggiungere l'età adulta, nonché la competizione per il territorio con altri animali.

22. Tartaruga tascabile

La tartaruga, conosciuta scientificamente con il nome Gopherus flavomarginatus, è originaria del Messico, in particolare Chihuahua, Coahuila e Durango, ed è in grave pericolo di estinzione .

Le cause che la tartaruga è in pericolo di scomparsa sono principalmente i cambiamenti climatici, le attività sismiche e la caccia umana per la sua carne. Oggi si stima che ci siano circa 2.500 copie della tartaruga tascabile in Messico.

23. Flirt del guerriero

Conosciuto scientificamente con il nome Lophornis brachylophu s, il civettuolo Guerrero è un uccello messicano in grave pericolo di estinzione. In effetti, si stima che ci siano meno di 1.000 copie di questa preziosa specie e la sua popolazione continua a diminuire.

Negli anni '90, il civettuolo Guerrero iniziò a scomparire a causa della distruzione del suo habitat per la coltivazione illegale del traffico di droga, quindi la sua estinzione è rapida e recente. Si stima che ogni 10 anni scompaia il 10-19% delle copie di civetta di Guerrero.

Immagine: Ebird

24. Quetzal

Un'altra delle specie minacciate in Messico è il Quetzal, noto scientificamente come Pharomachrus mocinno . Sebbene non sia una specie che vive esclusivamente in Messico, è il Quetzal messicano ad essere più minacciato di tutti.

Il Quetzal è in pericolo di estinzione per vari motivi, principalmente a causa della deforestazione e dei cambiamenti climatici . In Messico, inoltre, per alcuni anni ci sono stati casi di bracconaggio illegale verso il Quetzal, sebbene oggi questa attività sia notevolmente diminuita.

Quetzal vive anche in Guatemala, Honduras, El Salvador, Nicaragua, Costa Rica e ad ovest di Panama.

Se desideri leggere altri articoli simili a 24 animali in pericolo di estinzione in Messico, ti consigliamo di entrare nella nostra sezione Animali in pericolo di estinzione.

bibliografia
  • Elenco rosso IUCN delle specie minacciate. Disponibile su: //www.iucnredlist.org

Raccomandato

Artrosi nei cani - Sintomi e trattamento
2019
Come realizzare una bordura per il giardino
2019
Addestramento canino tradizionale
2019