15 biciclette rare

Il design di una bicicletta sembra non avere segreti: il suo manubrio, i suoi pedali, la sua sella, il suo telaio ... Ma all'interno di questi parametri c'è spazio per inventare modelli dei più singolari, ma non per questo meno pratici.

Al contrario, l'invenzione risponde spesso al tentativo di risolvere un problema, che si tratti di ricaricare la batteria con energia verde nel caso di biciclette elettriche, purificare l'aria, migliorare la sicurezza stradale o, ad esempio, convertirla in un veicolo di carico.

Se quando pensi a una bicicletta ti viene in mente un'immagine noiosa e riesci a malapena a pensare a nessuna variante, aspetta di vedere cosa può fare l'inventiva dal classico concetto di bicicletta. In questo post ci siamo concentrati su modelli insoliti che meritano di apparire in una mostra di biciclette rare, rare, rare.

Certo, sono biciclette commerciabili, ovvero, o sono nella fase del prototipo o in vendita. Un altro capitolo a parte sono le bici che sono state personalizzate una volta acquistate o salvate dal bagagliaio dei ricordi, tra le quali possiamo trovare anche autentiche follie, alcune più funzionali di altre, si dice tutto.

Tra gli innumerevoli innumerevoli, ne abbiamo selezionati 12 per scoprire fino a che punto il design delle biciclette può dare di se stesso e, cosa è ancora meglio, come può contribuire a uno stile di vita più verde, se possibile.

Biciclette che purificano l'aria

Infatti, mentre le biciclette sono il sistema di trasporto più pulito, esistono modelli innovativi che includono anche un sistema di filtraggio dell'aria. Il padre della creatura (lo vedi nell'immagine che apre il post) è Matt Hoppe, un artista che vive a Pechino, una città tremendamente inquinata, con oltre 20 milioni di auto nuove ogni anno.

La sua atmosfera è terribile e pedala per le sue strade un esercizio ad alto rischio per il sistema respiratorio e la salute in generale. La speranza chiama la sua creazione, con un chiaro tono di denuncia, la "bicicletta respiratoria". Il sistema di filtraggio è alimentato dall'energia prodotta dalla pedalata e l'aria filtrata viene quindi pompata attraverso tubi che raggiungono il ciclista attraverso una maschera pilota da combattimento . Un'altra versione (nella stessa immagine) è quella di Fast Company, battezzata come Photosintesis Bike. In questo caso, quando si pedala, nel suo telaio in alluminio viene attivato un filtrato fotosintetico che genera ossigeno prodotto da una reazione tra acqua ed energia elettrica ottenuta da una batteria agli ioni di litio.

Energia rinnovabile su ruote

Le energie rinnovabili hanno anche raggiunto il design delle biciclette. L'uso di pannelli solari con celle fotovoltaiche ha smesso di essere una novità, e infatti troviamo proposte dei più svariati, come la Ele Solar Bicycle, finalista dei prestigiosi Spark Awards.

Il suo designer è Mojtaba Raeisi e i pannelli sostituiscono i raggi, con il vantaggio che ruotano fino a 30 gradi per migliorare l'assorbimento di energia solare. Altre opzioni sono la Velosphere E-Bike, del designer Sencer Ozdemir, che, una volta parcheggiata, consente lo spiegamento di una struttura simile a una tenda coperta da celle fotovoltaiche ad alta efficienza.

Esistono molti altri esempi di biciclette che sfruttano le energie pulite o addirittura le generano, come l'EHITS (Energy Harvesting Intermode Transport System), una bici che produce energia solare ed eolica grazie a un pannello che include il telaio e una coppia di generatori eolici installato su due ruote del rotore del disco.

Bici sostenibili

Legno certificato e pieghevole, questa è la bici pieghevole Odachi di Nick Domanski. È ispirato dalle spade dei samurai. L'idea del suo creatore è quella di combinare il pratico con l'eroico, l'uso di una piccola bici, facile da trasportare appeso sul retro, che simboleggia un nuovo guerriero. Non quello che combatte un nemico di carne e sangue ma quello che lo fa contro l'inquinamento delle grandi città che affrontano uno stile di vita inquinante.

I Muzzicicli sono biciclette realizzate con bottiglie in PET riciclato, trasformate in resine termoplastiche. Juan Carlos Calabrese Muzzi è il creatore, un artista plastico uruguaiano che è riuscito a commercializzarli. Trasforma circa 200 bottiglie in PET in una bici.

Bici da carico

Le bici da rimorchio si prestano al design di fantastici modelli . La Camioncyclette (modello giallo) è un ottimo esempio di bici che supporta il carico e ne facilita il trasporto grazie a due cestelli, anteriore e posteriore.

Su di esso possono essere caricati fino a 150 kg, e suo cugino Hermoan, il triciclo MK1 è un'altra invenzione inventata da Butchers e Biciclette, progettata in modo tale che il carico non impedisca una guida facile.

Bici, scooter o scooter?

Ci sono modelli un po 'ambigui, a metà strada tra la bici, lo scooter o lo scooter. Soprattutto, si presenta con modelli progettati per aree urbane, come la SSike, una sorta di pattino elettrico che può anche essere piegato.

L'URB-E (fosfi verde) è l'altro modello difficile da classificare, uno scooter elettrico ibrido futuristico e una bicicletta . L'idea è di usarlo sulle rotte che devono essere fatte in combinazione con i mezzi pubblici e quando saliamo sull'autobus o sulla metropolitana possiamo trasportarlo comodamente ben piegato.

Bici più curiose

Migliorare la sicurezza del ciclista è stato ciò che ha spinto Crispin Sinclair a produrre la sua Babel Bike, molto probabilmente la bici più sicura al mondo. La sua sede fa parte dell'alloggiamento che protegge il guidatore e la sella meglio non cercarla, perché non la troveremo. Ogni dettaglio è progettato per una guida più sicura, con strutture sul bagagliaio e sui piedi, specchi retrovisori e un clacson che non passa inosservato, precisamente.

Accanto ad essa, una bicicletta per cavalcare te stesso. È fatto a mano, è fatto di legno e si presenta sotto forma di un pacchetto piatto di 17 chili. Logicamente, è necessario assemblarlo e, nel farlo, acquisire le conoscenze necessarie per poterlo riparare. La Sandwichbike è realizzata in legno sostenibile.

Le biciclette di bambù sono un'altra alternativa verde alle bici di legno. Rara tra le rare, la bici Ajira è un modello che assomiglia quasi all'auto Flintstones. E infine, se parliamo di biciclette pieghevoli, la stranezza è anche all'ordine del giorno. Lungi dall'essere bizzarri, sono di una rarità che cerca funzionalità. Tra gli altri, la bici MORI, progettata con l'aiuto di un design con tecnologia 3D, guadagna punti nell'originalità. La sua peculiarità? Oltre ad essere pieghevole, è convertibile in un carrello per trasportare l'acquisto. Ecco quello!

Se vuoi leggere altri articoli simili a 15 biciclette rare, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Curiosità dell'uomo.

Raccomandato

Oh giardinaggio e paesaggistica
2019
Cosa sparring nei combattimenti tra cani?
2019
Animali marini
2019