15 animali della Russia

La Russia è il paese più grande del mondo, poiché ha un'estensione di 17.098.242 km2 e si trova tra i continenti europeo e asiatico. È una vasta regione, che raccoglie molti ecosistemi e culture. Data l'enormità del paese e la varietà dell'ecosistema, ci sono molti animali che vivono in Russia, molti dei quali unici sul pianeta. Questi animali sono adattati alle condizioni climatiche estreme che esistono nel paese.

In abbiamo creato un elenco con 15 animali provenienti dalla Russia che rappresentano solo una piccola e simbolica parte della diversità del paese, ti offriamo dati su di essi e foto.

La tigre delle nevi (Panthera tigris altaica)

La tigre delle nevi, la siberiana o la tigre dell'Amur è uno dei gatti selvatici più eccezionali al mondo. Il suo cappotto unico consente di identificare ogni individuo, poiché ognuno ha un motivo a strisce unico. Ha una pelliccia abbondante e un'arancia più chiara delle altre tigri con meno strisce marroni. Il suo corpo è ben adattato al freddo poiché vive nelle foreste boreali e tra la taiga, tipica vegetazione ad alte latitudini. Si estende attraverso la Russia orientale ed entra anche nella regione della Cina. Si trova lungo il territorio di Primorie, tra il fiume Amur e la regione di Khabarovsk Krai. Anche nelle montagne del Sikhote Alin e della Manciuria orientale.

Sfortunatamente, questa specie è minacciata dall'uomo e la sua popolazione aveva solo 390 individui nel 2005. Le maggiori minacce di questa specie sono il bracconaggio e la perdita di habitat. Nel 2018, la Russia ha iniziato alcuni lavori per costruire un parco di conservazione su un'isola del Pacifico di fronte alla costa della città di Vladivostok. Quindi forse questa è l'ultima speranza di recuperare questo magnifico felino.

Scopri di più sulle Tigri in via di estinzione in questo altro post.

Desman russo (Desmana moschata)

Seguiamo questo elenco di animali provenienti dalla Russia con una specie molto meno conosciuta: il russo desman . Questo piccolo mammifero appartiene alla famiglia della talpa (Talpidae) ma è simile ai toporagni d'acqua. Sono distribuiti dal limite occidentale della Russia tra i bacini fluviali dei fiumi Don, Ural e Volga (il fiume più lungo d'Europa). Questo piccolo animale si distingue per il suo muso lungo e flessibile che, come se fosse un tubo, gli consente di esplorare il terreno. Questo muso è altamente sensibile a causa del gran numero di terminazioni nervose che ha.

Questa specie viveva già con il mammut, ma oggi è particolarmente minacciata dalla caccia intensa, quindi potrebbe presto seguire lo stesso percorso dei mammut. Era molto apprezzato per la sua pelle e il suo odore. Le code degli eccessi hanno ghiandole che secernono sostanze con un forte odore muschiato e nell'antica Russia erano usate per conservare i vestiti. Questo muschio è anche usato per intensificare l'aroma dei profumi.

Il nerpa o il sigillo del Baikal (Pusa sibirica)

Questa specie di foca endemica si trova solo nel lago Baikal e nei fiumi adiacenti. Il lago Baikal è un paleolago ed è il più profondo del mondo . Si trova all'interno del continente al confine con il paese vicino, la Mongolia. La spiegazione di come questo sigillo abbia raggiunto questo immenso lago, lontano dall'Oceano Artico dove vive la sua parente, è ancora un mistero. Le ipotesi più plausibili sono che arriveranno in questo lago viaggiando lungo i fiumi Enisey e Angará o a causa dell'era glaciale milioni di anni fa. Tuttavia, una leggenda parla dell'esistenza di un canale sotterraneo che esisterebbe dall'era glaciale e attraverso il quale questi sigilli o nerpas avrebbero viaggiato.

Questa specie di sigillo unico è minacciata dalla distruzione e dalla contaminazione del suo habitat (organoclorurati e insetticidi organofosforici, fuoriuscite industriali, ecc.) E dalla caccia indiscriminata di giovani individui, in particolare per ottenere la loro pelle.

Golomianka (Comephorus spp.)

Questo piccolo pesce trasparente, senza squame e senza vescica natatoria, vive esclusivamente sul lago Baikal . Poiché il tuo corpo è trasparente, puoi vedere la colonna vertebrale e i vasi sanguigni. Questi pesci fanno parte della dieta del sigillo Baikal o nerpa precedentemente descritto. Questo pesce era apprezzato nell'antichità come fonte di grasso per l'olio di lampada poiché quasi il 35% del suo corpo è grasso e, inoltre, è stato usato come risorsa medicinale da mongoli e cinesi.

Immagine: Rbth

Gabbiano di Ross (Rhodostethia rosea)

Tra gli animali della Russia spiccano anche questi piccoli uccelli. Il gabbiano rosa o il gabbiano Ross, in onore del suo scopritore James Clark Ross, vive alle alte latitudini vicino all'Artico. Abita principalmente nelle sponde del ghiaccio, nelle coste settentrionali e nella tundra tundra. Può essere visto in Siberia e Manitoba, nidificando in paludi, tundre umide e paludose e nella tundra della catena montuosa dell'Artico. Tuttavia, il resto dell'anno vive per lo più solcando il mare tra le sponde del ghiaccio e la costa artica. Questo piccolo gabbiano ha un piumaggio rosa in alcuni casi e a causa della sua piccola popolazione è molto difficile individuarlo ed è anche minacciato secondo la IUCN (categoria vulnerabile).

L'uva spina rossa (Branta ruficollis)

Questa specie di brant si trova solo sulla penisola di Yamal e Taimyr nelle foreste della tundra siberiana tra il fiume Ob e gli affluenti del fiume Játanga. Vive nelle zone aride delle valli, delle pendici delle coste e dei burroni. In alcuni casi, questi animali russi possono raggiungere le fredde acque di paesi come l'Iran e l'Iraq in inverno. Tuttavia, la maggior parte trascorre l'inverno sulla costa meridionale del Mar Caspio, il lago più grande del mondo. I brantoni rossi sono raggruppati in piccole colonie formate da diverse coppie. Tendono a vivere isolati da altre specie di oche.

Il pigargo gigante (Haliaeetus pelagicus)

Il piggargo gigante o il pigargo di Steller si estende attraverso il nord-est della Siberia, tra la penisola della Kamchatka e la costa del Mare di Okhotsk, il bacino del fiume Amur inferiore e l'isola di Sakhalin. Inoltre, è uno dei più grandi rapaci del mondo e la sua origine potrebbe risalire all'era glaciale. Sebbene legato al noto pigargo americano, è fisicamente molto diverso. In questo caso, spiccano il piumaggio nero della sua testa e il piumaggio bianco della coda, le zampe e le pieghe delle ali. Inoltre, ha un becco grande e forte che gli permette di cacciare il salmone o mangiare resti di leoni marini.

Se ti piace questo tipo di uccello, ti consigliamo questo altro articolo che raccoglie 112 uccelli rapaci o uccelli rapaci: tipi spettacolari, nomi e foto di tutti loro.

The Snow Sheep (Ovis nivicola)

Le pecore delle nevi abitano le regioni settentrionali della Kamchatka e Chukotka, alcuni dei più grandi tesori naturali. Questo abitante della Siberia sceglie di spostarsi tra rocce e colline inaccessibili e pendii ripidi. In questa pecora, sia i maschi che le femmine hanno le corna, sebbene le femmine siano più piccole e solo di circa 30 centimetri. Sfortunatamente, le loro popolazioni sono state minate dall'intensa caccia ai "trofei", come la testa o le corna.

Il leopardo dell'Amur (Panthera pardus orientalis)

Questo è un altro degli animali russi più emblematici. Il leopardo dell'Amur o Estremo Oriente si estende dal bacino del fiume Amur, nella Siberia orientale, fino alla costa del Mar del Giappone. È una delle sottospecie di leopardi più rare al mondo ed è in pericolo di estinzione estrema secondo IUCN. Solo da 25 a 34 copie sono note in libertà.

Il pericolo di estinzione di questa specie è da quando è iniziata ed è guidata dal bracconaggio per procurarsi la pelle e la carne, la distruzione del suo habitat e, infine, la consanguineità. La consanguineità delle specie ha provocato malattie genetiche e la diversità genetica degli individui è diminuita.

Il leopardo dell'Amur si distingue soprattutto per la sua pelliccia lunga e densa che gli consente di sopravvivere alle basse temperature nella sua zona. Il colore della sua pelliccia è tra l'arancione e l'oro, sebbene in inverno impallidisca non spiccare così tanto tra la neve. Grazie alle sue gambe forti e lunghe può raggiungere i 55 km / he camminare su neve fitta.

La gru siberiana (Grus leucogeranus)

Abita principalmente in Russia, nel sud della Siberia occidentale, in Yakutia, nella regione di Arjánguelsk, nella repubblica di Komi e nel distretto autonomo di Yamalia-Nenetsia. Sebbene, e poiché questi uccelli sono in grado di volare a grandi distanze, fino a 6000 km, alcuni di loro decidono di trascorrere gli inverni in zone di India, Iran e Cina.

Le gru siberiane sono in pericolo di estinzione, in particolare la popolazione più occidentale, di cui restano liberi solo circa 20 esemplari. Tuttavia, sono state prese misure per conservare questa specie, come la creazione di incubatrici che consentano l'allevamento dei pulcini e la loro reintroduzione nell'ambiente naturale.

Cervo muschiato siberiano (Moschus moschiferus)

Continuiamo con questo elenco di animali provenienti dalla Russia e ci fermiamo ad osservare un cervo curioso. Questa specie di cervo si estende dall'Himalaya orientale e dall'altopiano tibetano alle regioni più orientali della Siberia, della Corea e di Sakhalin e delle regioni Amur e Primorie.

È un cervo diverso da quelli che conosciamo, perché invece dei maschi che crescono una corna, crescono lunghe zanne ricurve sotto il labbro superiore. Inoltre, ha le gambe posteriori molto lunghe che lo rendono un ponticello straordinario, che consente di effettuare curve di 90º quando si corre alla massima velocità. È anche un essere straordinariamente intelligente perché è in grado di alterare le sue tracce per fuorviare cacciatori e predatori.

Immagine: Natureplprints

Il leopardo delle nevi (Panthera uncia)

Il leopardo delle nevi o irbis è anche noto come " il fantasma delle montagne " o " il fantasma della neve ". Questo soprannome rivela la natura sfuggente di questo felino che preferisce essere distribuito da montagne nascoste. In Russia, questa specie si estende attraverso la Siberia, principalmente nelle montagne di Sayán e Altai . Questo leopardo è caratterizzato dalla sua coda lunga e soffice e dalla sua folta pelliccia con macchie che li protegge durante le forti gelate siberiane.

Sfortunatamente, questo imponente felino è in pericolo di estinzione e la sua popolazione non supera i 4.000 individui rilasciati. Le principali minacce a cui è esposto sono il bracconaggio, riducendo il suo habitat e i cambiamenti climatici che si stanno sciogliendo neve e ghiaccio dove si muove. In questo altro post troverai tutte le informazioni relative a Perché il leopardo delle nevi è in pericolo di estinzione.

Il trotter di Orlov (Equus ferus caballus)

Continuando con questo elenco di animali originari della Russia, ci fermiamo a scoprire una razza di cavalli. È la razza di cavalli più antica e conosciuta in Russia . L'allevamento di questo cavallo divenne popolare dal 1770, a partire dal conte russo Alexei Orlov che li allevò nella sua fattoria vicino a Mosca, la capitale del paese. Il trotter di Orlov è caratterizzato dal suo mantello grigio maculato, ma ci sono esemplari di altri colori come il grigio chiaro o il marrone scuro. È una specie di cavallo alto e leggero allo stesso tempo elegante, nobile e con una criniera abbondante e densa. Inoltre, è molto veloce, allegro e amichevole.

Immagine: Galloptodiscover

Il cane da guardia Samoiedo (Canis lupus familiaris)

I cani Samoiedo sono cani fedeli e adorabili. Storicamente e per migliaia di anni sono stati i compagni della popolazione indigena Samoieda, che si estende attraverso la regione del Nord russo. Questa razza di cane ereditata dal suo antenato era legata al lupo, una grande robustezza, che lo rendeva perfetto per la caccia, il tiro, la guardia e la protezione e veniva persino usato come cane da pastore. I nativi li usavano anche per prendersi cura e monitorare i propri figli e per dormire con loro per la loro pelliccia morbida e calda. Sono molto ben adattati al freddo e sono molto energici. Il cane Samoiedo è considerato uno degli animali originali della Russia e anche una delle più antiche razze di cani di razza perché si è sviluppato in aree molto remote e non ha più attraversato il lupo.

La volpe artica (Vulpes lagopus)

Per finire questo elenco di animali russi, la volpe artica non poteva mancare. È un tipico mammifero tundra che si caratterizza per il suo manto di morbidi capelli bianchi, che gli consente di mimetizzarsi sulla neve. Tuttavia, in estate, la pelliccia della volpe artica cessa di essere bianca e diventa marrone per fondersi con il paesaggio della nuova stagione. La volpe deve resistere a inverni molto freddi e lunghi, carenze di cibo e vivere con grandi predatori. Tuttavia, la specie umana è la principale minaccia che questo animale deve affrontare, perché la sua pelle viene scambiata.

Se vuoi leggere altri articoli simili a 15 animali della Russia, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di animali selvatici.

Raccomandato

Perché è importante la conservazione delle foreste tropicali
2019
L'Espígol
2019
Come sapere se il mio di chi mi ama?
2019