10 progetti ecologici innovativi

Sono progetti ecologici, con un approccio verde innovativo, sebbene orientati a diversi aspetti. Dal riciclo all'uso dell'energia verde per gli usi più curiosi o, ad esempio, per andare avanti nell'universo sempre più vasto delle fonti rinnovabili.

Ed è che il green è di moda, e non per problemi senza significato. Il motivo o, se lo si desidera, i numerosi motivi che rendono l'ecologico una questione sempre più prioritaria nelle agende del mondo sono legati a qualcosa di fondamentale come la conservazione del pianeta. Cioè, con l'obiettivo perentorio di proteggere la biodiversità, la conservazione delle risorse e, infine, l'equilibrio del pianeta per le generazioni attuali e future.

Vediamo 10 fantastici progetti che sono attuali, proprio perché sono scommesse decise per un mondo più verde senza rinunciare allo sviluppo. Una dozzina di piccoli grandi esempi che dimostrano quanti progressi vengono fatti lungo il percorso verde del progresso.

Ponte galleggiante alimentato a energia solare

È un ponte pedonale galleggiante che può essere spostato dove necessario, poiché si muove come se fosse una nave, poiché ha anche le vele. Progettato da Margot Krasojevic Architecture su commissione del governo della città di Ordos, in Mongolia, è molto leggero e alimentato da un'elica alimentata da celle fotovoltaiche.

Nuova batteria agli ioni di litio dal Giappone

Una nuova batteria agli ioni di litio sviluppata dalla società giapponese GS Yuasa consente di aumentare in modo importante l'autonomia dei piccoli veicoli elettrici. Con un solo carico, sostanzialmente la distanza può essere raddoppiata, toccando i 350 km, anche se dipenderà dall'auto in questione.

Si prevede che sarà commercializzato tra circa tre anni. Man mano che la società avanza, sarà sviluppata sotto il nome di Lithium Energy Japan grazie alla creazione di una joint venture con Mitsubishi.

La batteria a basso costo genera energia con la saliva

Produrre elettricità attraverso la saliva non è uno scherzo. Neanche una possibilità, ma una realtà, secondo i risultati di una nuova batteria a basso costo inventata dagli scienziati della Binghamton University di New York. Questa è un'invenzione che ha lo scopo di fornire una guida per facilitare l'accesso all'energia in aree remote o in regioni che hanno subito catastrofi naturali .

Auto biodegradabile fatta di zucchero e lino

Le auto biodegradabili non devono essere invariabili per l'uso su strada e questa invenzione lo dimostra. Ad eccezione del sistema ruota e delle sospensioni, il resto dei componenti è di origine biologica, proveniente da prodotti come barbabietola e zucchero di lino.

Secondo i suoi creatori, studenti della Technological University di Eindhoven, il risultato è un'auto leggera, con una resistenza simile alla fibra di vetro, che raggiunge gli 80 chilometri all'ora, che sarebbe l'ideale per gli abitanti delle città .

Converti alluminio usato in biocarburante

Gli scienziati della Queen University di Belfast nell'Irlanda del Nord sostengono di aver inventato una tecnica in grado di convertire un foglio di alluminio in biocarburante . Per fare ciò, devono estrarre la parte tossica in modo da non creare emissioni o rifiuti controproducenti per la salute e l'ambiente.

Auto solare che funziona con i pedali

Mö è il curioso nome di un'auto non meno insolita, realizzata con materiali sostenibili e alimentata da pedali, oltre ad avere un tetto apribile che la rende una sensazione di strada. Anche se, come è facile intuire, questo simpatico veicolo creato da Evovelo è un'auto progettata per la città.

Borsa amido di manioca

Kevin Kumala, un giovane biologo dell'isola di Bali in Indonesia, ha creato una borsa a base di amido di manioca che impiega solo 100 giorni per biodegradarsi, rispetto alle centinaia di anni richiesti dalla plastica comune. La sua azienda, Avani Eco, presenta una proposta che può aiutare a ridurre considerevolmente gli effetti dannosi della plastica sull'ambiente.

Conservare l'energia verde con sale e antigelo

Una delle sfide più recenti di Google, nota come progetto Malta, mira a ottenere una soluzione efficiente per lo stoccaggio di energia rinnovabile. Come è noto, si tratta di un problema serio per queste energie, per natura intermittente, che agisce come una zavorra quando si tratta di aumentarle.

La sua proposta consiste nell'uso di antigelo freddo e caldo, combinando entrambi i metodi, per ottenere uno stoccaggio economico (più delle attuali batterie agli ioni di litio) che risolve davvero il problema in modo migliore rispetto ad altre proposte esistenti. Un grande obiettivo che deve ancora andare avanti per raggiungerlo.

Macchina che converte la plastica in olio

Un altro modo per ridurre l'impatto ambientale della plastica è utilizzare una macchina che la trasforma in olio. Creato dalla società giapponese Blest Corporation, riesce a trasformare circa un chilo di plastica in un litro di petrolio, potenzialmente per uso sia industriale che domestico.

Moto in legno guidata da alghe

Il designer olandese Ritsert Mans e il biotecnologo Peter Mooij hanno creato una moto davvero unica, sia per la produzione di materiali ecologici, in particolare legno, sughero e canapa, sia per il carburante che la alimenta: olio di alghe. Il loro obiettivo, quello di attirare l'attenzione su un tipo di combustibile sostenibile poco conosciuto e, senza dubbio, hanno raggiunto.

Se vuoi leggere altri articoli simili a 10 progetti ecologici innovativi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Altri ecologia.

Raccomandato

Tipi di cani boxer
2019
Diarrea nei gatti - Cause, trattamento e rimedi casalinghi
2019
Perché il mio gatto zoppica?
2019